Web

Articoli sul tema Web

A partire da questo mese il browser Chrome di Google indicherà le pagine web non HTTPS e che raccolgono informazioni di pagamento o password come non sicure.

Cosa significa questo cambiamento e cosa deve fare il proprietario di un sito web per evitare che una o più delle pagine del suo sito web vengano indicate come insicure?

Fatturazione, preventivazione, messaggistica, archiviazione, progetti, vendite, calendario, spese, orari di lavoro.

Sono solo alcune aree dove il software, di questi tempi, è molto più che necessario.

Spesso, quando un nuovo cliente vuole trasferire il suo sito web presso DMware, ci si coordina. A volte l'imprenditore mi domanda la creazione di "qualcosa" che lo aiuti in un particolare ambito della sua operatività, per esempio un software per la gestione degli appuntamenti, per la fatturazione oppure per la gestione delle richieste dei clienti.

In base alla tipologia di cliente propongo la migliore soluzione.

Cosa significa realizzare un sito web?

Cosa ci si può aspettare da un sito? e come si può ottenere il massimo dal proprio sito web?

Queste e altre domande possono scaturire nella persona che considera la realizzazione di un sito web.

L'articolo di oggi affronta i numerosi vantaggi, spesso ignorati (intangibili), che porta con se la costruzione di un sito internet.

La maggior parte dei proprietari di un sito web punta ad avere successo con il proprio business.

Ognuno definisce il successo in modo soggettivo, tuttavia possiamo far rientrare nella definizione di "successo" termini come un incremento in popolarità, contatti, richieste di preventivo, vendite e infine profitti.

Uno dei fattori che influenzano il successo di un sito web è il coinvolgimento ovvero il modo per interessare qualcuno e renderlo partecipe di qualcosa.

Quando apri la tua azienda o quando vuoi rilanciare il tuo brand o più semplicemente promuovere la tua impresa, Internet può esserti di grande aiuto.

Attraverso la rete hai la possibilità di trasmettere molte più informazioni a molta più gente che non di persona. Indubbiamente i rapporti interpersonali e il contatto diretto in alcuni campi sono ancora di primaria importanza durante la fase di acquisizione cliente.

Di seguito alcuni piccoli dettagli capaci di fare una grande differenza al fine di dare un impatto professionale a chi ti cerca sul Web.

Troppo spesso vedo l'imprenditore in affanno nel gestire le tantissime password presenti nella sua vita, quindi scrivo questo articolo nella speranza di poterlo aiutare ad essere sempre pronto per accedere velocemente ai social network, l'home banking, la casella email, il sito web e così via.

Con il passare del tempo il digitale è diventato sempre più presente nella vita di tutti i giorni e nel lavoro.

Grazie a Internet è possibile accedere a siti web come home banking, siti della pubblica amministrazione pper il pagamento delle tasse o l'iscrizione all'università, per consultare i documenti medici e molto di più.

Per accedere a tutti questi dati molto spesso privati è necessario un accesso riservato ovvero un nome utente (user) e una password. Per le persone di una certa età che hanno pochi accessi a un limitato numero di siti web è ragionevole conservare i dati di accesso come username e password in un quaderno tenuto in un cassetto ben al sicuro in casa, ma per l'imprenditore odierno un taccuino, anche piccolo, potrebbe essere scomodo.

Puoi creare un sito web in diversi modi e ogni strada ha la sua procedura, l'importante è sapere alcune cose al fine di prendere una decisione consapevole.

L'obbiettivo di questo articolo è di farti capire quale sia la strada giusta per te e soprattutto quali sono i tranelli da evitare nel momento in cui si inizia a percorrere la strada scelta.

Se stai cercando di realizzare un sito web per la tua azienda o per il tuo progetto, molto probabilmente stai facendo delle ricerche online o vorresti capire meglio come muoverti.

Dal mio punto di vista puoi procedere in tre diversi modi in base al tuo budget:

  • modalità economica: realizzi il sito in stile FAI DA TE con un Website Builder
  • modalità intermedia: fai realizzare il sito da un webmaster o da una piccola azienda web
  • modalità costosa: fai realizzare il sito da una grande web agency

Questo articolo tralascia la soluzione tre e si concentra nell'analisi tra le due soluzioni dopotutto abbordabili da chiunque a livello economico.

Hai scelto di costruire il tuo sito web con un CMS come WordPress o Joomla? Bene! La tua decisione ti offre infinite possibilità di personalizzazione, rendendo il tuo sito unico e speciale, proprio come la tua idea.

Sembra quasi una frase da film ed è proprio vero che una maggiore libertà implica una maggiore responsabilità.

In questo articolo andiamo ad affrontare una tematica oggi non più "opzionale" (come forse un tempo) ovvero quella della sicurezza del tuo sito. Nello specifico vediamo come tenere aggiornato il tuo CMS e i suoi plugin o estensioni.

Il 25 maggio 2018 entrerà in vigore il GDPR (General Data Protection Regulation) ovvero il nuovo regolamento Europeo in materia di protezione dei dati personali.

Il GDPR avrà un impatto su enti e imprese, non solo dal punto di vista organizzativo e legale, ma anche dal punto di vista tecnologico.

Il proprietario di un sito web creato in WordPress o Joomla può apprezzare i molti vantaggi di un software che viene costantemente arricchito di funzionalità e migliorato in performance e sicurezza.

Tuttavia questi vantaggi possono diventare dei problemi se non si mantiene aggiornato il software e le sue estensioni.

Hai aperto la tua impresa di meccanica, il tuo negozio di prodotti per la casa, la tua scuola di ballo, il tuo ristorante, il tuo studio grafico o quello che hai deciso di aprire e dopo l'entusiamo del primo periodo iniziano a venirti delle idee per gestire meglio il tuo lavoro.

Non riesci a tenere traccia delle ore sui progetti, ti sfuggono le spese, ti piacerebbe avere un quadro in tempo reale della situzione, le statistiche sono troppo difficili da tenere e a un certo punto senti che la nave sta andando avanti senza che qualcuno sia davvero al timone.

E' venuto il momento di organizzarsi seriamente.

Per aumentare il posizionamento del tuo sito web è necessario lavorare su due fronti:

  1. dare al tuo cliente ideale i contenuti che sta cercando

  2. far capire al motore di ricerca quello che stai comunicando

In questo articolo trovi dei "pezzi di codice" utili per incrementare l'incisività delle keyword nelle tue pagine web e un paio di consigli tra le righe per impaginare gli elementi nei contenuti, migliorando quindi la user experience del tuo sito.

Per migliorare il riscontro del tuo sito web è necessario sviluppare una mentalità non solo empirica ma anche perseverante.

Perseverare fino a quando le nostre pagine sortiscono l'effetto desiderato. E nel momento in cui smettono di avere quell'effetto, rinnovare e cercare nuove strade per essere sempre "sul pezzo".

In un momento storico come questo in cui Facebook, Google e YouTube dominano il tempo di chi è online, ha ancora senso per un'azienda avere un sito web?

Nell'articolo di oggi affrontiamo questa provocazione in modo oggettivo e imparziale.

Senza dubbio la problematica più frequente nel settore web hosting è l'uso della posta elettronica.

Ovviamente, la possibilità di inviare e ricevere email è una parte molto importante di qualsiasi pacchetto di hosting, in particolare quelli che vengono usati dalle imprese.

L'imprenditore moderno utilizza giornalmente la casella email per comunicare con fornitori, clienti, collaboratori e potenziali nuovi clienti.

Per questo motivo oggi andiamo a esplorare il modo per ottenere una firma adeguata per la nostra email.

Sitemap

Davide Masserini - P.IVA: 03558220160